newsletter


Ricevi HTML?

Twitter

Agireora

Notizie animaliste da AgireOra Network

Home

UN'INFERMERIA PER I CANI DI ULMINO

Cari amici, come sapete la nostra associazione è legata a doppio filo con il rifugio di Ulmino: ne conosciamo la storia e i “personaggi”, e sappiamo quanta dedizione, fatica, amore ci mettono Ezio e Betty a gestire la numerosa famiglia degli Ulmini. Per questo vogliamo segnalarvi un’importante iniziativa nata per finanziare la costruzione dell’infermeria all’interno del rifugio.

L'iniziativa si trova sul sito di crowd-funding per il non-profit "BuonaCausa.org", dove tutti possono facilmente donare e vedere come sta andando nel tempo la raccolta fondi. La pagina è: http://buonacausa.org/cause/un-infermeria-per-il-rifugio-di-ulmino

Questa la descrizione del progetto:

Il Rifugio del Prick e dell’Ulmo - Rifugio di Ulmino per gli amici - si trova in provincia di Rimini e ospita prevalentemente cani anziani, molti dei quali malati o allettati, oltre ad alcuni disabili (equipaggiati del loro carrellino!). La somministrazione di terapie e trattamenti fa parte della quotidianità, è una specie di rito giornaliero, complesso e impegnativo, per il quale non è più rimandabile la costruzione di un’infermeria.

Un esempio: ogni giorno, i tre cani disabili e i due allettati devono essere svuotati manualmente, lavati e, in presenza di piaghe, curati; lavoro che necessita di uno spazio adeguato e facilmente lavabile.

I lavori per sistemare l’edificio – un ex magazzino - li abbiamo già iniziati, e contiamo di finirli prima dell'inverno… se avremo sufficienti risorse economiche! L’infermeria è stata studiata assieme ai veterinari che seguono la grande famiglia di Ulmino: in uno spazio tutto piastrellato e lavabile troveranno posto dai 4 ai 6 box di degenza (smontabili rapidamente in base alle necessità), 45 mq per i disabili e gli anziani, un bagno con vasca e un piccolo ufficio per gestire burocrazia, anagrafe e schede sanitarie.

L’infermeria ci permetterà di migliorare ulteriormente la qualità della vita dei nostri “ragazzi”, che portano i segni di lunghi anni di prigionia in canili lager o in condizioni di maltrattamento, anni in cui nessuno si è curato di loro, delle loro ferite nel corpo e nell’anima.

Per terminare l’opera ci servono all'incirca 8000 euro. La costruzione dell'infermeria è l'ultimo (e fondamentale) tassello che manca per completare il NUOVO Rifugio, dato che le casette che ospitano gli Ulmini e la cucina/dispensa sono state terminate. Dopodichè potremo dedicarci completamente alle cure e al quotidianità.

Grazie a tutti coloro che vorranno contribuire!

http://buonacausa.org/cause/un-infermeria-per-il-rifugio-di-ulmino